Prima categoria

Virtus Foligno, vittoria nei minuti di recupero contro un coriaceo Norcia

Una vittoria vietata ai deboli di cuore che avrebbero rischiato grosso… E’ la storia di oggi della Virtus Foligno che ha battuto nel recupero la tosta formazione del Norcia.

Un successo maturato nel recupero dopo che i ragazzi di Protasi avevano registrato una serie impressionante di vicissitudini: prima l’espulsione per ultimo uomo di Belloco, poi tre cambi per infortunio dentro la prima frazione di gioco, in più al 43′ ecco il gol del Norcia, ad opera di Cordiani.

E qui i nostri ragazzi hanno avuto una reazione pazzesca quanto esaltante. Prima il ‘golasso’ del giovanissimo Massa, classe 2002 (udite udite!) che con una magistrale sforbiciata sul secondo palo ha infilato l’1-1. “Un autentico gioiellino questo nostro ragazzo – sottolinea soddisfatto mister Protasi – giocatore già di categoria, splendido!”

Ma non basta perchè la Virtus voleva i tre punti e grazie ad una ripartenza sulla trequarti registriamo l’incurisione di Kini che smista su Obaraye, steso in area dal portiere. E’ rigore che Orlandi si prepara a trasformare. L’arbitro annuncia che la gara finirà lì, Orlandi è glaciale e piazza il 2-1. Parte la festa Virtussina!!!

“Peccato aver preso gol a poco dal termine dopo due nostre limpide occasioni – dice nel dopo gara Protasi – ma la reazione dei ragazzi è stata encomiabile, nonostante il caldo e nonostante giocassimo in dieci da metà primo tempo.”

Vietato montarsi la testa ora…

“Parole sante, siamo una matricola, dovremo soffrire domenica dopo domenica, poi quello che verrà si vedrà. E’ un campionato molto tosto, è una sorta di Promozione bis viste le squadre blasonate che ci sono e le insidie sono tutte dietro l’angolo.”

La partenza però è incoraggiante!

“Assolutamente si – dice ancora Protasi – partire con i tre punti è importante, già domenica abbiamo un altro scontro importantissimo in casa della BM8, una delle squadre più accreditate alla vittoria finale”.

E mercoledì presentazione della rosa biancorossa al Contrastanga, ma di questo ne parleremo ancora. Intanto godiamoci questa splendida affermazione.

Categorie:Prima categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...