Calcio giovanile

Tiferno 1919: Massimo Bistarelli (All. Juniores) “Società con grande entusiasmo e parte tutto dal presidente Bianchi che motiva l’intero ambiente”

Non solo prima squadra. In casa Tiferno 1919 si da grande spazio e fiducia anche alla compagine Juniores, non a caso affidata alla conduzione tecnica di un’autentica bandiera del calcio tifernate come Massimo Bistarelli.

E’ un progetto in via di grande espansione quello biancorosso e si riserva grande importanza anche al futuro, concentrando energie e risorse anche nei giovani.

La chiacchierata odierna è proprio con Massimo Bistarelli, tecnico della Under 19 che sabato comincia il suo cammino nel girone A della categoria A2.

Buongiorno mister, sabato si comincia: siamo pronti?

“Certo, siamo pronti, abbiamo subito una sfida casalinga e dunque ci mettiamo immediatamente alla prova”

Società ambiziosa il Tiferno 1919, punta molto anche sui giovani non solo sulla prima squadra!

“Condivido in pieno. Il Presidente è stato chiaro, vuole una società competitiva a tutti i livelli. Il rapporto con la MDL è solido e ci permetterà di far crescere i ragazzi e rifornire così al meglio la prima squadra”.

Lei è una bandiera del Città di Castello: che effetto fa essere su questa panchina?

“Ho lavorato anche con prime squadre ma preferisco farlo con i giovani e sono orgoglioso di poter allenare qui. Credo che il nostro compito debba essere quello di crescere i ragazzi e fare in modo che i tifernati giochino con la squadra della città. Ai miei tempi in prima squadra c’erano sempre tanti ragazzi del posto, mi auguro che presto accada di nuovo”.

Differenze con il calcio di una volta?

“Abissali! Dal punto di vista tecnico c’è una voragine rispetto a prima, eravamo più bravi, magari meno preparati dal punto di vista atletico e fisico, ma tecnicamente c’era controllo di palla, passaggi puliti e tanto altro ancora. Ora vincono velocità e aggressività, abbiamo meno giocatori tecnici e sempre meno fondamentali del calcio, tattica e preparazione fisica prevalgono”.

Che ambiente ha trovato al Tiferno 1919, che aria si respira?

“Grande entusiasmo e parte tutto dal presidente Bianchi che motiva l’intero ambiente, è un trascinatore e questo si ripercuote anche nella nostra Juniores, se saremo capaci di andargli tutti dietro sono certo che i risultati gli daranno ragione. Confido anche che le varie forze dirigenziali che ci sono nella città trovino una bella unione dopo anni di disastri per far tornare la squadra della città dove merita, ovvero fra le primissime della regione.”

Rapporti con la società?

“Buoni, buonissimi. Mi confronto spesso con il direttore generale Michele Bianchi, una persona squisita e anche lui di grande entusiasmo ed anche con eccellenti capacità dirigenziali. Non è piaggeria. è una persona corretta onesta e di ottimo livello”.

C’è una buona collaborazione con la prima squadra di Santececca?

“Il rapporto direi che è eccellente, di massima collaborazione, chiede consiglio sui ragazzi e quando potrà ci permetterà di far giocare qualche elemento attualmente in forza alla prima squadra. C’è collaborazione fra noi, ma in primis è sempre la prima squadra a contare, questo è normale.”

Aspettative stagionali?

“Rimanere nella categoria, anche perchè avremmo dovuto fare i provinciali e invece siamo nei regionali e vogliamo giocarcela bene questa chance: valorizzare i giovani e farli crescere, questo il mio obiettivo”.

Categorie:Calcio giovanile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...